Il mio carrello

Vai al Carrello

St. Bernardus

St_bernardus_watou_quality_beer.png

La storia del birrificio St. Bernandus è strettamente legata a due monasteri: l’abbazia di Catsberg e l’abbazia si San Sisto.

Alla fine del 1800 l’anticlericalismo in Francia aveva costretto l’intera comunità dell’abbazia di Catsberg a trasferirsi nel villaggio di Watou in Belgio, nelle Fiandre Occidentali.

Qui fondarono il Rifugio di Notre Dame di St.Bernard ed incominciarono a produrre formaggio all’interno dell’abbazia.

Quando la situazione migliorò, decisero di riportare il monastero in Francia.

Il caseificio del monastero fu rilevato da Evarist Deconinck, il quale si occupò di ampliarlo.

Poco dopo la seconda guerra mondiale, il monastero trappista di San Sisto a Westvleteren, stava cercando qualcuno che si occupasse di commercializzare la sua birra in quanto non volevano più farlo da soli.

Così diedero una licenza al caseificio per produrre anche birra, ed è proprio così che nasce St. Bernandus.

Il birraio di Westvleteren di nome Mathieu Szafranski (originario della Polonia), divenne socio del birrificio, portando avanti le ricette.

Le prime birre venivano vendute sotto i nomi di altri birrifici trappisti, come Westvleteren, St. Sixus o più in là Sixus.

Nel 1996 la licenza è scaduta e da quel momento si producono le stesse birre d'abbazia, con le stesse ricette e gli stessi ingredienti ma con il marchio St. Bernandus.

6 Prodotti/o

6 Prodotti/o

Iscriviti alla nostra Newsletter:

Ricevi novità su offerte, promozioni, sconti. Potrai cancellarti in ogni momento!

I nostri Brand Mostra tutti